domenica
26
gennaio

DSC_0319

Diario dell'incontro

domenica, che è ilgiornodelsignore per alcuni, c’era prima il sole e poi non c’era più. comprati i soliti giornali, scambiate due parole con l’edicolante e qualcuna in più col vicino di casa incontrato per strada, scemuà affetta il pane, apparecchia ben benino, mette il cup ai cake, strapazza le uova e frigge il bacon. e intanto prova a rimettersi a posto la faccia, che certe mattine è più difficile di altre e sembra che ci sia lo zampino di qualche pittore cubista.
e insomma, anche se il sole non c’era più, a un certo punto arrivano le amichesorelle, quelle con cui hai diviso il pane, il sonno e i sogni. e basta la loro di luce. e poi pian piano tutti gli altri, anche se qualcuno ti tocca quasi buttarlo giù dal letto con una telefonata (che poi quel qualcuno era convinto di dover venire a cena, ma vabbè…!).
scemuà saltella fra i fornelli: tre tisane, due caffè, un po’ di latte freddo… è contenta. e poi ad un certo punto arriva un regalo, bellissimo ed inaspettato: il grembiule di scemuà! e niente, scemuà non dovrebbe dirlo, perché lei è una croccante fuori (ma tenera dentro), ma tutto quel “calore” ha appannato un po’ i suoi occhi.
e la giornata è finita così, con un po’ di fatica e col sorriso, davanti ad una tazza di tisana e una fetta di crostata, raccontando le storie piccole e buone.

Commenti

comments