giovedì
11
settembre

10577064_10152729492529515_7398437804509454678_n

Diario dell'incontro

quello di questo giovedì è un incontro speciale. è il primo incontro “serale” di scemuà, non ci si prenota, la cucina è stata testata su numeri inimmaginabili e, soprattutto, il vero Evento era l’aver aderito all’ #adottacarlo tour.
a giugno una cara amica di scemuà le parla di questo bel progetto. scemuà ama la musica e i progetti interessanti e aderisce con entusiasmo. carlo le fa subito simpatia e così diventa fan adottiva e fissa il giorno dell’adozione.

l’incontro è stato davvero dei più speciali, ma ve lo faccio raccontare da Valeria I.

Giovedì scorso sono stata ospite per la seconda volta nella cucina di Scemuà (aka la mia Amica Alessandra).
E questa volta non solo per mangiare benissimo come al solito (devo confessarlo: mi sono riempita tre volte il piatto di deliziosi muffin fichi e caprino, ho avuto un orgasmo culinario multiplo con la focaccia con pomodorini e timo, ho assaporato il sempre buonissimo hummus di fagioli neri su un buonissimo pane. E poi basta se no mi torna fame ma sappiate che c’erano mille altre delizie sapientemente cucinate dalle manine di Scemuà).

Questa volta l’occasione era ancora più speciale. Infatti, abbiamo fatto una cosa fighissima. Abbiamo #adottatocarlo.

Che vuol dire? Vuol dire che c’è questo cantautore, Carlo Mercadante, aka Sindrome di Peter Pan (cercatelo su Facebook), che vi viene a fare un house concert nel vostro salotto di casa. Davvero. Il prezzo? Gratis. Anzi, meglio se comprate un suo cd a fine esibizione.

Quando Alessandra mi ha raccontato questo progetto bellissimo, l’ho preso molto a cuore. Un giorno mi invia un messaggio con il programma della Vogue Fashion Night Out che si sarebbe tenuta proprio l’11 settembre a Roma e io le rispondo di getto: “Ma noi non possiamo quella sera… NOI ADOTTIAMO CARLO!”

Ecco, altro che VFNO… #adottacarlo tour è stato un successone nella cucina di Scemuà. Nonostante le mie ore di ritardo causa fila in tangenziale (eh, Roma nord è un altro emisfero, mica so de Torpigna, io!), sono stata felicissima di aver #adottatouncantautore.

Carlo è bravo, simpatico, umile e con le sue note e le sue parole, quella sera, a me m’ha toccato il cuore, ecco. E non mi dite che “a me mi” non si può dire, perché io sono una scrittrice e scrivo come mi pare, tzè!

Se volete saperne di più su #adottacarlo: http://carlomercadante.wix.com/adottauncantautore.

scemuà, come sempre, saluta tutti. si chiude la porta alle spalle ed è felice. sì, perché l’entusiasmo, l’originalità, la passione, l’umiltà e la gentilezza fanno la felicità.

per le foto si ringrazia donostia.it [licenza CC https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/]

Commenti

comments